04 Dic 2014

Ricetta (per uso umano)ripetibile in farmacia – Guida del Farmacista

0 Comment

(art. 88 DLgs 219/2006; Tab. 4 FU; art. 123 TULS; artt. 37 e 38 RD 1706/38)

VALIDITÀ
La ripetibilità della vendita è consentita, salvo diversa indicazione del medico prescrivente, per un periodo non superiore a 6 mesi, e comunque per non più di 10 volte.
Per i medicinali stupefacenti di cui alla tabella II, sezione E, del DPR 309/1990 la ripetibilità è consentita per un periodo di 30 giorni e per non più di tre volte.
L’indicazione da parte del medico di un numero di confezioni superiore all’unità esclude la ripetibilità.
ELEMENTI OBBLIGATORI

  • data di redazione (è necessaria per poter determinare il periodo di validità della ricetta)
  •  firma del medico

ADEMPIMENTI PER LA SPEDIZIONE DELLA RICETTA
Apposizione sulla ricetta di:

  • data di spedizione
  • prezzo praticato
  • timbro attestante la vendita

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 5574/09, ha affermato che l’obbligo per il farmacista di annotare sulle ricette spedite la data di spedizione e il prezzo praticato, previsto dall’art. 37 RD 1706/1938, si riferisce esclusivamente alle ricette relative a preparazioni galeniche.

Fonte: Fofi

[top]

In vetrina